lunedì 23 ottobre 2017

IL LEONE DI ROMA Adele Vieri Castellano Doppia recensione

Uno, cento, mille modi di apprezzare Adele Vieri Castellano, la sua passionalità, la sua accuratezza storica, e quel "quid" che la avvicina emotivamente ad ogni sua lettrice. 



Amazon Publishing


IL LEONE DI ROMA 
Adele Vieri Castellano

Editore: Amazon Publishing
Genere: Historical romance
Pagine: 510
Prezzo: 9,99
Ebook: 4,99
In abbonamento con KU


Trama

Roma, 50 d.C. Massimo Valerio Messalla è nobile di nascita, colto per educazione e guerriero per scelta, ma la sua libertà sta per finire: il padre gli impone di sposarsi, per garantire una discendenza alla stirpe dei Valeri.
Ottavia Lenate è una giovane inquieta e curiosa, appassionata di scienza e astronomia, che desidera la conoscenza, non un marito, specie non uno ruvido e affascinante come Messalla, l’uomo a cui scopre di essere destinata.
Massimo e Ottavia si trovano così forzati in un’unione decisa da altri, finché il Fato non li porterà ad Alessandria d’Egitto. In quella terra arida, sterile come l’anima di Messalla e ricca di tesori nascosti come lo spirito di Ottavia, una terribile minaccia in arrivo dal passato metterà a rischio tutto ciò che Massimo, il leone di Roma, ama e vuole proteggere…


opinione di Charlotte

In realtà non era altro che un involucro, un contenitore. Fuori la pacatezza, la ragionevolezza addomesticata dalla disciplina militare. Dentro, per tutti i Numi, dentro di lui c’erano sempre tumulto e tempesta
Adele e i suoi romani: non ce n’è per nessuno.  Potrei parlare per ore della serie Roma Caput Mundi,  e di questo libro in particolare: più mi confronto con altre lettrici dipendenti dalla penna di Adele, più mi rendo conto di quanti modi ci siano di vivere la sua Roma grandiosa e crudele    - in questo caso accompagnata dalla cosmopolita Alessandria D’ Egitto – e di interiorizzare le sue storie e i suoi personaggi.
Ogni volta mi riprometto  di mantenere  i piedi per terra, di scrivere le mie impressioni con approccio  critico  :  puntualmente Adele  riesce a sopraffarmi con le sue descrizioni partecipate, siano esse violente o suadenti, nude e crude o visionarie, restituendomi  una vera e propria full immersion in notti stellate, aromi speziati, sabbia e sangue,  e di pari passo  l’ immedesimazione in   legami di amicizia, di intesa fisica, di tenerezza  così intimi da catapultarmi  due millenni fa in poche righe .
Di Adele ho letto tutto quello che è stato pubblicato. Se la Castellano  delle ambientazioni ormai è un " marchio di fabbrica",  risultando meticolosa senza mai essere didascalica, restituendo descrizioni empatiche di luoghi ed oggetti funzionali alla piacevolezza della storia e all’ identificazione del lettore , la  Adele dei sentimenti  secondo me ha due anime che di romanzo in romanzo si stanno dissociando sempre di più. Quella fisica , carnale, attenta all’ alchimia di  corpi che riconoscono la loro affinità  annusandosi, toccandosi, assaporandosi, e quella impalpabile, vocata maggiormente alle emozioni trattenute e in procinto di esplodere , al languore, all’ aspettativa,  alla complicità emotiva inafferrabile.
Eppure in questo romanzo  in modo peculiare  le due personalità di Adele confluiscono una nell’ altra,  in virtù di un legame tra contesto storico -sociale  e vicenda strettissimo,    e della  combinazione di due personaggi diversi per età ed educazione:   che - inusuale per i romanzi d' amore, ma non certo per l' epoca nella quale è ambientato il libro - non si scelgono  ma vengono uniti a forza con il mero scopo di procreare e di mantenere saldi il potere e il prestigio di due influenti famiglie patrizie. 
E' chiaro come con questi presupposti l’ innamoramento tra i due protagonisti  sia molto diverso da quello dirompente che aveva folgorato Rufo e Livia, o dalla fisicità esplosiva tra Aquilato e Isholde.  Uomo e donna privilegiati in un contesto di disuguaglianze sociali marcate, nonché  profondamente  maschilista, educati al rispetto del loro rango e all’ obbedienza cieca al pater familias,  Messalla e Ottavia si relazionano dapprima per facciata, senza curiosità, senza trasporto reciproco.  Poi, lento germoglia un interesse che da fievole si fa sempre più percepibile, che rende dapprima irritante, poi dolorosa l' indifferenza, fino a risultare irrinunciabile, salvifico,foriero di complicità e amore.
Non che Adele lasci digiune le " schiave della Suburra" avvezze agli ormoni vaganti tra le pagine. Alla coppia " cerebrale" che si (ri)conosce dialogando, l' autrice affianca Giulia e Raganhar: puro istinto, lussuria, desiderio tra due persone che conoscono la passione e anche il buio,  che hanno tantissimo da scoprire l' uno dell' altra e che, fiere indomabili abituate ad esser cacciatori, si prendono le misure a vicenda  per non finire prede e soccombere alla potenza trattenuta  dell' altro. 
Che Il leone di Roma  sarebbe stato diverso dagli altri romanzi  dell' autrice  lo si intuiva a priori,  avendo pregustato il  protagonista maschile della vicenda: Messalla è un uomo freddo e  tormentato, inizialmente vizioso e debosciato, salvo rivelarsi libro dopo libro  un guerriero granitico, temerario, malinconico e disincantato. Ebbene,   più lo si conosce, più Messalla crea dipendenza.  Un po'  come un cioccolatino boero : perfetto e invitante nella forma,  acido e amaro nel rivestimento fondente,   poi  la sorpresa, quando  addentandolo si scioglie in bocca,  riempiendola,  deliziandola  voluttuosamente.
Un uomo del genere imbrigliato in un matrimonio forzato non può che dare il peggio di sé, e la sensualità del " bello, dannato e impossibile" avrebbe tutti i presupposti per  rubare la scena a qualsiasi moglie/ragazzina imposta : ma Adele  contrappone a Messalla un' Ottavia di tutto rispetto, coltissima e carismatica nonostante la solitudine anaffettiva con la quale ha sempre convissuto. Una leonessa per il leone, il personaggio femminile   più incisivo che Adele abbia  plasmato finora,  e colei che forse le lettrici hanno  amato e ameranno   di più. Giovanissima  protofemmiista dall’ acume straordinario e dalla passione sfrenata per lo studio, ingabbiata in usi e costumi che limitano la sua sete di conoscenza, Ottavia è una conquistatrice dalla lingua efficace e dal cuore buono; dotata di quel fascino dato dall' intelligenza e dalla lungimiranza, che può mettere in ginocchio il più ferreo dei soldati scoprendo i suoi punti deboli, demolendo con determinazione i suoi preconcetti, aiutandolo a portare alla luce parti di se stesso sepolte nel dolore .  Adele racconta tutto questo e molto, molto altro, inframmezzandolo a scene di vita quotidiana, scontri corpo a corpo nel deserto, corse con le bighe.. e chi più ne ha più ne metta!  Un tripudio di immagini ed emozioni che vorresti non finisse mai.

 




opinione di foschia75



L'amore è un gesto, il peso di un bacio, la forza di un abbraccio. Noi donne dobbiamo essere forti e coraggiose, spesso anche per loro. Non so dirti come dovrai conquistarlo, sarà il tuo cuore a farlo quando sarà il momento, ma se davvero provi qualcosa per lui, non arrenderti e non temere nulla, perché certi uomini sono come la cima di una montagna: più è irraggiungibile, più appagante sarà la sua conquista. E se un giorno dovessi renderti conto che non potrai mai averlo, allora lascialo andare. Anche questo sarà un atto d'amore, forse il più grande. 



Quanto femminismo rosa nel nuovo capitolo di Roma Caput Mundi!!!


Aspettavo questo romanzo come la pioggia dopo mesi e mesi di siccità. Ero partita pensando che sarebbe stato il capitolo dedicato a Messalla e Raganhar, tra i miei personaggi preferiti, invece Adele mi ha stupito ancora una volta, ponendo al centro della scena l'indiscussa e incontrastata figura di Ottavia Lenate, la protagonista femminile che ruba la scena al resto del "cast".
Si sa, accanto ai grandi uomini che hanno fatto la Storia, c'è sempre stata una donna forte e risoluta, capace di rimanere nell'ombra del consorte ma di muoversi in modo tangibile quando necessario. Ottavia Lenate è l'antenata di tutte noi donne mai sazie di sapere, un concentrato di esplosiva curiosità e testardaggine, di orgoglio e determinazione nel raggiungere i propri traguardi.
Inutile, per quanto io aspettassi le nuove gesta di Messalla e Raganhar, Ottavia ha assorbito tutta la mia attenzione e ammirazione, un personaggio femminile tra i più belli scritti da questa impareggiabile autrice, una giovane donna che lotta per i suoi diritti, che non accetta di ricoprire il troppo stretto compito di "moglie per contratto". Fin da subito dimostrerà di essere una grande pensatrice e una instancabile studiosa. Un grandissimo plauso all'autrice per aver plasmato una figura così potente e incisiva.
Una mente acuta, una buona dose di curiosità e intuito, fanno di Ottavia Lenate una donna avanti per i suoi tempi, una moglie che non accetta di essere relegata alla vita che la società le impone. Ottavia vuole conoscere, esplorare, osservare, ma tutta questa sua "sete" non è facilmente compatibile con il ruolo che il padre la costringe a ricoprire: portare avanti la discendenza dei Valeri, dare un erede a un uomo che sembra scolpito nella roccia, che sembra aver chiuso per sempre con i sentimenti, che vive di battaglie e vendetta. 
Lo ammetto, ero partita prevenuta, convinta che anche in questo libro il testosterone avrebbe permeato la narrazione, invece sono rimasta completamente ammaliata da tutt'altro. Nel Leone di Roma, c'è il giusto bilanciamento tra uomini e donne, tra buoni e cattivi, tra intrepidi e codardi. Se Massimo è accecato dalla sete di vendetta verso il nemico, Ottavia non si darà pace sin quando non conquisterà un posto (e neanche piccolo!) nel cuore e nella vita del marito. Sarà pronta ad attraversare il mare pur di fargli capire che non è solo colei che gli dovrà dare un figlio, ma anche l'amica che ogni uomo dovrebbe avere, la complice in battaglia e tra le lenzuola. Non sarà facile conquistare il cuore di un uomo come Massimo, ma Ottavia è una donna molto intelligente e saprà muovere bene la sua unica pedina sulla scacchiera. 
Come in tutti i romanzi di questa serie, un'altra coppia ci terrà avvinte alle pagine: il principe germano e la donna tutta d'un pezzo che commercia schiavi per i combattimenti nell'arena e ha promesso di non amare più un uomo capace di spezzarle il cuore. Il barbaro germano si fermerà davanti ai suoi rifiuti e atteggiamenti altezzosi? Anche qui Adele vi stupirà...
Bello, scritto in maniera impeccabile, trovo che anche lo stile narrativo abbia fatto un notevole passo avanti rispetto ai precedenti. Non mi soffermo sulle magistrali descrizioni, perché sono il marchio distintivo che rende questa scrittrice tra le migliori (e non solo in Italia!). 
Non è mai semplice separarsi dai personaggi e dalle atmosfere di questa bellissima serie, ma questa volta ho chiuso il libro talmente sazia di emozioni e pensieri, che non ho provato la fastidiosa malinconia che lascia la fine di un buon libro. Un grazie speciale all'autrice per aver soddisfatto la mia voglia di femminismo rosa.


L'Autrice

Adele Vieri Castellano ha pubblicato con Leggereditore il suo primo romanzo storico, Roma 40 d.C. Destino d’amore, dopo aver vinto il concorso di racconti indetto dalla stessa casa editrice nel 2011. Un successo seguito da Roma 42 d.C. Cuore nemico (2012), Roma 39 d.C. Marco Quinto Rufo (2013), Roma 46 D.C. Vendetta (2015, in self publishing). I tre volumi compongono la serie Roma Caput Mundi. Sempre per Leggereditore, ha pubblicato anche Il gioco dell’inganno (2013) e Il Canto del Deserto (2015).
Con EmmaBooks ha pubblicato Implacabile, il primo libro della serie Legio Patria Nostra e ha partecipato alle raccolte Gli uomini preferiscono le Befane e Voci a Matera.
In self publishing ha pubblicato una raccolta di racconti, La Legge del Lupo e altre Storie (2014) e la novella La tormenta (2015)
Il nuovo capitolo della serie di successo, ambientata nell'antica Roma, è pubblicato da Amazon Publishing. 


LE NOSTRE RECENSIONI








domenica 22 ottobre 2017

IL NORMODOTATO Ardel Recensione

Sconfortante, non raffinato,  privo di luce:   e per contrasto, in grado di catturare appieno  l' animo del lettore. Questo racconto dalle reminiscenze kafkiane è l' apoteosi del nulla esistenziale, del crogiolarsi nella noia e nella mediocrità. Senza il conforto di una luce in fondo al tunnel.

Self publishing
IL NORMODOTATO 
ARDEL

Genere: narrativa  contemporanea
Pagine: 40
Prezzo: € 3.43
 ebook: € 0.99
QUI il link per l' acquisto  

Un racconto alienante, destabilizzante, potente. NON per tutti.

Opinione di Charlotte 
Nessuna sinossi, nessun guizzo visivo per la cover monocroma corrispondente al contenuto del racconto, nessuna informazione sull' autore: niente di niente. Solo forme sfuocate prive di qualsiasi nota distintiva , a suggerire  un abisso grigio, monocorde, senza scappatoie . E nell' involucro,  un dialogo interiore pervaso dal disgusto di se stessi, del proprio lavoro, della propria vita di coppia. Giorni tutti uguali, scanditi da abitudini ossessive , raccontati per frasi scarne , prive di poesia e di empatia. E sono  proprio questa invisibilità ostentata e insoddisfacente e la  totale assenza di stimolo, a rendere interessante  la narrazione:  a immergere il lettore nel buio di una mente che non reagisce, che cova rancori, malumore, sconforto, ma che è talmente accidiosa da non provare nemmeno ad esternarli, facendosi scivolare addosso per poi  impregnarsene l' insoddisfazione, la noia, la limitatezza.
L' efficacia espressiva, pervasa  di aggressività repressa dall' omologazione costante, cattura l' attenzione e l' emotività del lettore, spesso costernato di fronte a tanta alienazione eppur curioso di scoprire dove porterà il percorso angoscioso e oltremodo cupo prestabilito da Ardel.
Il racconto è ben poco consolatorio e molto intrigante, e rivela la parte nera di una penna assai  conosciuta in tutt' altro frangente,     che solitamente regala ai suoi lettori   romanzi luminosi dalla connotazione positiva e rassicurante .
Che avesse semplicemente voglia di giocare con  i suoi lettori, o che sentisse  il bisogno esplorare  ambiti della narrativa non ancora battuti con la sua produzione,  l' esperimento di Ardel è riuscito molto bene, e regala emozioni frastornanti: come un fuoco pirotecnico che fino all' ultima parola  non si è certi se esploda, o se la polvere da sparo sia bagnata e inutilizzabile.

Ardel è la metà oscura di una penna che non vuole rendersi riconoscibile ad uno sguardo superficiale. Eppure, la sua identità non è poi così difficile da scoprire...

venerdì 20 ottobre 2017

RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE #156

Nell'augurarvi un rilassante weekend tra passeggiate e letture, vi segnalo i titoli che ho scelto questa settimana. In particolare, il cofanetto della serie romance gay di Lara Haralds che io adoro (serie letta e recensita) e il romanzo sempre M/M di C.K. Harp.

Buone letture e sereno weekend!




RUBRICA SEGNA(LA)LIBRO TRICOLORE




SERIE STRA-CONSIGLIATA!!!

LARA HARALDS Series
Titolo: The Strange Matchmaker COLLECTION: Box Set 4 Romanzi
Autore: S.M.May
Editore: Self publishing
Genere: Romance M/M
Pagine: 539
Prezzo: 4,99
In abbonamento con KU
Trama:  Tutti i 4 romanzi (CAMBIO GOMME - NEVE FRESCA - GHIACCIO SALATO - DOPPIO VELO)
Una serie eroticamente ironica, che vi farà sorridere e sospirare. 
- Non contiene scene di ménage, ma storie d’amore singole M/M (oltre alla storia F/M di Lara) -
Volume #1 - CAMBIO GOMME
Edmonton, Canada. Un meccanico tutto muscoli e dal gran sorriso, un giovane manager fascinoso ma diffidente, una scrittrice di romanzi rosa in crisi d’ispirazione: l’officina di Nathan Cleni è davvero un luogo ricco di sorprese, dove si entra per un cambio gomme e si esce con una revisione al cuore.
Ma non fatevi ingannare dalle apparenze e dall’inserimento temporaneo di una donna tra due maschi. Questo strano triangolo sarà in realtà l’occasione che permetterà a Nathan e Kean di capire qualcosa di più di se stessi, dei sogni che inseguono da tempo e del loro voler essere una coppia. Nonostante tutto.
Una storia eroticamente ironica, dedicata a tutti quelli che si amano, nonostante tutto.
Volume #2 – NEVE FRESCA
Lara Haralds, editor precaria e scrittrice emergente di gay romance, ha un problema. La sua agente le chiede un grosso favore: "stanare" nel suo rifugio tra i boschi canadesi il famoso scrittore Terence Foreman, da sempre schivo e riservato, per aiutarlo a completare la revisione del suo ultimo atteso capolavoro. 
Ma Foreman è una vera sfida: non prova attrazione per le donne, non sopporta le scrittrici di romance e, all'apparenza, ha perduto ogni sua personale fonte d’ispirazione. Che fare? 
Ancora una volta Lara dovrà impegnarsi parecchio, contando solo sulla sua pazienza, sulle sue leggendarie doti diplomatiche e sull'aiuto imprevisto di un impavido taglialegna che ha sempre avuto un debole per gli intellettuali tormentati e spocchiosi...
Una storia che si dipana tra cacce al manoscritto e laghi ghiacciati, ma anche tra tanto amore, alci e oche selvatiche.
Volume #3 – GHIACCIO SALATO
L’amore è tornato a Cold Lake e Natale sta arrivando. Ma la felicità non è un pacco già pronto sotto l’albero.
Terence e Sebastian, il professore e il suo boscaiolo, hanno deciso di vivere insieme nella baita al margine della foresta, anche se le ferite del passato sono dure da rimarginare per entrambi e la strada verso il futuro è ancora piena di insidie e di scivoloni improvvisi. Eppure nessuno dei due vuole arrendersi: l’amore che provano l’uno per l’altro è il sale della vita e senza di esso nulla avrebbe più lo stesso sapore. 
E se da un lato quel sale rischia di bruciare la carne viva, dall’altro è anche l’unico rimedio per impedire al ghiaccio di formarsi sulla “neve fresca” del loro cuore. Ce la faranno?
Una novella natalizia e un’occasione speciale per ritrovare tutti gli amici di Lara Haralds.
Volume #4 – DOPPIO VELO 
Finalmente il gran giorno è arrivato: Lara Haralds sta per convolare a giuste nozze con il suo fidanzato, il sexy-stagionato Kean Morgan senior, trasformandosi così da squattrinata editor e scrittrice emergente a signora della buona società, con un ricco bouquet di carte di credito e un uomo innamorato a sua disposizione. E’ il sogno di una vita che si avvera.
Peccato però che anche il suo figliastro Kean junior e il compagno, Nathan Cleni, abbiano avuto la stessa idea, e che una cerimonia a quattro cominci a risultare parecchio complessa da organizzare.
Senza contare che l’incedere nella navata centrale della chiesa potrebbe incontrare continui ostacoli: dai membri di un gruppo politico oscurantista a un padre della sposa molto protettivo, passando per un chirurgo abbronzato che colleziona auto da corsa e che ha messo gli occhi su un certo meccanico, sino a uno spregiudicato industriale francese che ha deciso di dare la scalata alla Morgan Pharmaceuticals e, forse, anche al cuore del giovane manager che siede nel consiglio d’amministrazione.
Ci sarà tempo, spazio e coraggio per arrivare a questo sospirato doppio matrimonio?




 Titolo: Quando nessuno ascolta
Autore: C.K. Harp
Editore: Self publishing
Genere:  Romance M/M
Pagine: 411
Prezzo: 3,99
Trama: Ci sono amori che il destino si diverte a dividere, ricongiungere e dividere ancora, come se dovessero dimostrare qualcosa, come se dovessero provare al mondo di essere davvero forti per poter esistere. Ne sa qualcosa Roger Wallace che, reduce dal dolore più grande della sua vita, non è riuscito ancora a dimenticare il suo vecchio amico Waylon nonostante siano trascorsi dodici anni dal loro addio. Amico è una parola che ha ostentato per anni, e con tutti, ma non la stessa che grida il cuore ogni volta che il pensiero torna a riaffacciarsi sulla loro relazione distrutta. Distrutta dal destino, dalle persone, dagli eventi…
Del resto Waylon Mars è un cantante country ormai sulla cresta dell’onda, circondato da fan adoranti e pronto a far furore a Nashville… Eppure è stato a lui che Roger ha pensato un attimo prima che la sua intera vita andasse in pezzi.
E se il suo non fosse un sentimento a senso unico? E se Waylon nascondesse una storia molto più complessa di quella che gli ha sempre raccontato?
Ogni capitolo della vita ha una propria canzone, ogni salto del cuore una nota da ricordare, e forse non è sempre necessario capire tutto per poter amare.



 Titolo:   Sciarade vol. 1. Caduta
Autore: Raffaele Rovinelli
Editore: Montedit
Genere: Poesie
Pagine: 96
Prezzo:  4,99
Trama: Questo semplice (tuttavia complesso) libro di poesie, è un progetto nel quale l’autore cominciò a cimentarsi nel 2013 narra di molteplici illuminazioni vissute in prima persona dall’autore in questione.Una penna può dimostrarsi letale, ma talmente tanto da essere in grado di ferire ancor più della lama di un’affilata spada, certe volte……L’autore, saggiamente, ha preferito spogliarsi, farsi a brandelli di fronte ad un foglio bianco, piuttosto che fare a brandelli. Ogni poesia rappresenta poeticamente un muscolo, un legamento, una nocca, etc di se stesso. Ma anche un enigma da risolvere.Egli stesso, con eterno ringraziamento, vi augura buona lettura.




Titolo: A.A.A. Casa Editrice Cercasi
Autore: Amanda Rossi
Editore: Edizioni Il Vento Antico
Genere: Narrativa rosa
Pagine:  198
Prezzo: 7,99    Ebook: 2,49
Trama: Amanda ha un sogno: vuole fare la scrittrice, ma per sopravvivere, lavora in un McCaffè e fa la dog-sitter con alterne fortune. Il poco tempo libero lo dedica al suo romanzo. Amanda lo ha già spedito a decine di case editrici, ricevendo come risposte solo rifiuti standard prestampati. La speranza di riuscire a pubblicare, prima o poi, ma soprattutto gli amici la sostengono. Vanessa, la coinquilina con una laurea in medicina nel cassetto e una passione per la pole dance, Beatrice la collega, ragazza madre alla ricerca del grande amore, Pascal un senza tetto che sa capire meglio di chiunque altro e una miriade di clienti, tra cui Teo e i suoi cani. Ma Amanda non ha tempo per l'amore.




 Titolo:  Selvaggia voglia di lei
Autore: Giulia Amaranto
Editore: Self publishing
Genere: Romance F/F
Pagine: 71
Prezzo: 1,99
In abbonamento con KU
Trama:  Selvaggia è una ragazza senza pudore. Ogni sera, nel suo pick-up, si esibisce per gli uomini del piccolo paese di campagna in cui abita. Quando il suo spettacolo erotico termina, prova un vago senso di vuoto, ma ormai non riesce a fare a meno di esibirsi. 
Una sera, però, una ragazza del paese le fa una scenata in pubblico durante uno spettacolo, facendola sentire per la prima volta una svergognata. Selvaggia è incuriosita da quella bellissima signorina "perbene", che si chiama Marianna, e pian piano comincia a farsi strada nella sua vita. La curiosità fa presto spazio a una attrazione irresistibile e Selvaggia comincia a provare una intensa passione per lei. 
Qual è il segreto che Marianna nasconde e che infiammerà ancora di più il cuore e il corpo di Selvaggia?


#4 Dark Necessities series
Titolo: American History 2
Autore: J.D. Hurt
Editore: Self publishing
Genere: Dark romance
Pagine:  302
Prezzo: 2,99
Trama: Credevo di riuscire a strapparla dalle nostre vite, credevo che sarei riuscito a salvare Ryan. Tutto è andato distrutto; lei lo ha devastato. E ora entrambi pagheremo: perché se non lo salveremo sarà solo buio. Il mio buio.
Credevo che saremmo stati felici per sempre. Credevo che lei mi avesse salvato dalla violenza e dal terrore della mia famiglia; ma io non sono quello che pensavo. E ora devo pagare nel modo peggiore: perdendomi per sempre.
Credevo di avere capito tutto; credevo di avere salvato i miei affetti. Ero solo una povera sciocca, l'illusa di sempre. Ora che ho perduto ogni cosa e i fratelli Carroll sono stati la mia rovina posso solo pagare il prezzo delle mie scelte. La fine di ciò che ero.
Perché Marcia Horowitz non esiste più. Esiste solo l'oscuro passeggero.
Stephan, Ryan, Marcia: quando l'amore diventa sangue.
Nota dell'autrice: dal momento che le storie di Shiloh e Marcia avvengono in contemporanea o quasi e sono spesso concatenate, per capire il testo di American History 2, è opportuno aver letto tutti gli altri volumi della Dark Necessities Series (Stolen 1, Stolen 2, American History 1).





 #1 Cuore tatuato series
Titolo:  Sei il mio volo dell'anima
Autore:  Stefania Dell'Orco
Editore:  Self publishing
Genere:  New adult
Pagine: 223
Prezzo: 1,30
Trama: Stacey Johnson è la regina di ghiaccio di tutta la scuola nell'isola di Staten Island. Adora prendere in giro la gente, fare scherzi e se ne frega di tutto e di tutti. Nessuno si mette contro di lei e di suo fratello Colin, i peggiori mai incontrati. 
Solo un ragazzo, Drew Brien, riuscì a difendersi contro la sua malignità, almeno fino a quando non se ne andò dalla città. Per Stacey, da quando non ebbe più vicino quel nerd rompi palle, le sembrò di essere sola, con gente che non aveva le palle di andarle contro. Ma dopo un anno intero, Drew ritorna e non le pare vero. Ma lui non è più quel nerd sfigato che tanto ricorda. Ora è diventato una celebrità nella squadra di football, fidanzato con la cheerleader ossigenata, ma soprattutto, non risponde più agli attacchi di Stacey. 
Qualcosa in lui è cambiato, e Stacey farà di tutto per scoprire cosa gli sia successo.
"Non nasconderti dietro un rossetto rosso, Stacey. Non da me".


Titolo: Burn.
Autore: Giusy Bellone
Editore: Self publishing
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 219
Prezzo: 2,49
Trama:  “Spesso mi avevano detto che più si ha paura di una cosa e più quel qualcosa acquista potere, mi avevano insegnato tecniche per non temere nulla, ma non erano servite. Se qualcosa te la porti dentro, anche se in un angolino remoto della tua testa, ti farà male e ti farà sentire inadeguata, inutile, scialba.”
Bessie vorrebbe essere invisibile agli occhi di tutti. Fin da bambina ha dovuto fare i conti con una malattia della pelle che l’ha fatta sentire a disagio e l’ha resa vittima di attacchi di bullismo. Per questo motivo, ora che deve scegliere il college in cui andare, opta per uno lontano dalla sua città natale, in modo da poter iniziare una nuova vita distante dagli sguardi di troppo e dalle battutacce.
Quando viene obbligata dalla sua amica ad andare a una corsa clandestina di automobili conosce Trent, un ragazzo popolare e sicuro di sé che entrerà nella sua vita, stravolgendola, e riporterà a galla tutte le sue paure e le sue insicurezze. Trent è davvero il ragazzo aperto e senza segreti oppure anche lui ha un passato da cui scappare? Bessie potrà davvero fidarsi di lui e lasciarsi andare o si tratta solo dell’ennesima presa in giro?
Il bullismo è un fenomeno sempre più diffuso nella società contemporanea e lascia segni indelebili sulle vittime. Ricominciare per loro è difficile, ma possibile, occorre però un lungo percorso per tornare a fidarsi degli altri. Il romanzo è un esempio di come sia possibile farlo attraverso la scoperta dell’amore.





 Titolo: Resta ancora un po'
Autore: Erika B.
Editore: Self publishing
Genere:  Narrativa rosa
Pagine: n.d.
Prezzo: 0.99
In abbonamento con KU
Trama:  Tra il frastuono di pentole e i profumi della cucina, Emilia ha tutto ciò che desidera; il lavoro dei suoi sogni, degli amici di cui non riesce a fare a meno e una famiglia che per lei farebbe di tutto. 
Eppure...
In questo quadro perfetto, Emilia sente la mancanza di qualcosa...o meglio di qualcuno.
Il rombo di una moto riporterà a galla le troppe domande supite nel cuore; ogni sua certezza verrà meno e le difese che si era costruita attorno a sè si frantumeranno non appena incrocerà gli occhi cangianti del suo ex migliore amico.
Sono passati quattro anni dall'ultima volta che l'ha visto e a distanza di anni continua a chiedersi cosa sia successo, cosa abbia distrutto il loro bellissimo rapporto; cosa lo abbia spinto a tagliare ogni contatto con lei. 
Tra silenzi e omissioni Emilia troverà il suo porto sicuro in Fabio, un incontro inaspettato che le stravolgerà la vita.




Titolo: Un autunno di noi
Autore: Valentina Bindi
Editore: PubMe
Genere: Narrativa rosa
Pagine: 155
Prezzo: 1,99
Trama: Emilia, Alice e Michele sono di nuovo insieme pronti ad affrontare l’ultimo anno scolastico.  Una lunga avventura autunnale, tra amore, amicizia e qualche litigio causato dalla situazione che si è  creata porterà i tre protagonisti ad altre scelte.  Quando l’amicizia diviene amore non c’è niente di comprensibile, solo puro istinto adolescenziale.






Titolo:  Mojito
Autore: Rei P. Gibson
Editore: Self publishing
Genere: Romanzo rosa breve
Pagine: n.d.
Prezzo: 0.99
In abbonamento con KU
Trama: Cinzia esce da una relazione estenuante che l’ha logorata. Va con gli amici più cari a Cuba, a Varadero, in uno splendido resort dove un uomo stravagante e molto sensuale si fa chiamare Mr Mojito. Tra loro scatta un’immediata passione a ritmo di salsa. Ma che fare quando finiranno le vacanze?
Un romanzo breve che si legge tutto d’un fiato. Amore, spiagge cristalline, giungla e un pizzico di magia. Scelte importanti e difficili che cambiano la vita. Alle volte, l’amore richiede coraggio. Tempo di lettura: un’ora circa.

5000 SFUMATURE DI MR DARCY. #BCM17 Bookcity Milano 16/19 Novembre

Un' idea scaturita per gioco durante un piacevolissimo incontro conviviale, condito di chiacchiere incentrate su - indovinate un po'?-  libri, libri e libri . 
Un gruppo   Facebook creato sulla scia dell' entusiasmo, per mettere nero su bianco spunti e proposte  e formalizzare un progetto. 
Un file inviato all' organizzazione dell' evento e... siamo approdate al Bookcity!
Due blog per quattro autrici , e confidiamo se ne aggiungano  altre tra il pubblico a dare il loro contributo : il tema dell'incontro,      uno dei denominatori  comuni ad ogni  libro rosa , trattato in modo  diversissimo di scrittrice in scrittrice. 

Centrale District Starhotels Anderson
DOMENICA 19 NOVEMBRE
ORE 17.00





Incontro con l’ autore
5000 sfumature di Mr Darcy
Il personaggio maschile nella narrativa rosa

Il tratteggio efficace del  personaggio maschile  è sicuramente uno dei fattori essenziali nel determinare il gradimento e il successo  di un romanzo rosa
Cos’hanno in comune Mr Darcy e Christian Grey? Solamente  il fatto di essere idolatrati dal pubblico femminile:  ma per motivi molto diversi. 
L’ incontro  che proponiamo si pone il duplice obiettivo di analizzare le principali tipologie di personaggio maschile,   inserite nei diversi sottogeneri della narrativa rosa (contemporaneo, m/m, erotico, paranormal)   e di capire, attraverso il confronto  tra autrici e pubblico, i motivi per cui  un medico, un vampiro, un gay, un individuo problematico,  facciano breccia nei cuori delle lettrici rosa dando vita a un rapporto empatico forte che, spesso, dura per sempre.
A coordinare gli interventi saremo la sottoscritta e Stefania Pescali, una delle fantastiche admin del blog http://www.sognipensieriparole.com/
A presentare i tratti salienti dei loro personaggi maschili, estremamente diversi per  personalità e  approccio alla relazione  d’ amore, eppure  tutti  molto graditi al pubblico femminile, saranno:


Virginia Bramati - autrice per caso nata come self poi pubblicata da Mondadori e quindi da Giunti.
Tutta colpa della neve! (e anche un po’ di New York)
Meno cinque alla felicità
E se fosse un segreto?
Tutta colpa della mia impazienza (e di un fiore appena sbocciato)


Ledra – autrice indipendente che ama sia pubblicare con Ce (Youfeel Rizzoli, Delos, Alcheringa) che in self.
I suoi protagonisti sono belli, intelligenti e un po' strafottenti... insomma i bei tenebrosi per eccellenza.
Puzzle di cuori, Kobo editore
La disciplina del cuore (Serie I Bacigalupi vol 1)
L'inganno del cuore (Serie i Bacigalupi vol 2)


S. M. May
– autrice ibrida, ovvero con CE (Triskell Edizioni; Rizzoli) e self; e ibrida anche in senso lato, perché scrive di personaggi maschili etero e gay.
Nuvole  
Cambio gomme
Neve fresca
Secret Funding
Oro
Addio è solo una parola


Raffaella V. Poggi (VeloNero) 
- Scrive storie rosa condite con un pizzico di eros… in realtà, qualcosina in più di un pizzico, e nelle sue trame usa un velo, anzi un VeloNero, dietro al quale si celano sempre altre verità.

Wedding Girl
Uptown Girl
Un lungo fatale ultimo addio


QUI il link all' evento
Noi siamo molto emozionate: 
ringraziamo fin d'ora quanti verranno ad incoraggiarci e ad arricchire di spunti la tematica proposta! 









mercoledì 18 ottobre 2017

STORIE SPECIALI DI PERSONE NORMALI Marco Caneva Recensione

A volte anche alle persone normali capita di vivere storie speciali, degne di essere raccontate. Perché scoprono di avere coraggio o doti nascoste, perché sentono di dover fare la cosa giusta anche se oltre le loro possibilità, perché ci credono, perché non hanno scelta. Questo vuole essere il tributo a chi, almeno per un giorno, speciale lo è stato. 
Marco Caneva




Caosfera 




STORIE SPECIALI DI PERSONE NORMALI
Marco Caneva

Editore: Caosfera
Collana: Riflessioni
Genere: Racconti
Pagine: 130
Prezzo: 13,00


Trama

Dagli assolati altopiani afgani, alla rigida Korea del Nord, all'Italia, tra rivalsa e speranza, tra amore, onore e bontà, dieci racconti su persone comuni che scoprono di essere speciali.


opinione di foschia75


Marco Caneva firma una raccolta di storie talmente realistiche che sembrano vissute quasi in prima persona. Racconti attuali, disarmanti, tristi o colmi di speranza. Un bambino kamikaze, un dottore sulle ambulanze, una moglie maltrattata, un pescatore testardo, una bambina del futuro. Storie che ci restituiscono la forza dei protagonisti, la voglia di lottare per quello in cui credono: la libertà di pensiero, di espressione. Attraverso gli occhi e le emozioni dei vari personaggi l'autore ci sprona a portare avanti i sogni e i progetti, nonostante la quotidianità o la situazione in cui viviamo non aiuti.
Lo stile è quello di chi ha appena cominciato a scrivere, pulito ma un po' acerbo. La narrazione scorre grazie alla sua capacità di trasmettere gli stati d'animo dei personaggi. Forse in qualche racconto avrei alleggerito qualche passaggio troppo prolisso, ma quello che conta sono le emozioni che il lettore percepisce racconto dopo racconto. Emozioni via via più intense: dall'ingenuità del bambino afgano, ai rimpianti del pescatore nel mare in tempesta; dalla vulnerabilità di una moglie delusa alla forza d'animo di un uomo che non si ferma davanti alla disabilità. Ogni storia è un concentrato di stati d'animo e forza interiore, speranze che si mescolano con rimpianti, insomma il percorso dell'esistenza.
Una raccolta breve ma intensa, che si lascia leggere con naturalezza e immediatezza, invitando il lettore a riflettere su quanto sia importante perseguire i propri sogni. 
Marco Caneva sa scrivere e trasmettere emozioni, affidandole a personaggi così credibili da poterli incontrare per strada. 



L'autore

Nato a Monza, Marco Caneva trascorre la prima infanzia in estremo e medio oriente, dove impara ad apprezzare paesi e costumi diversi, per poi tornare in Lombardia, ora vive a Lissone. La sua occupazione lo porta a contatto con paesi e persone da tutto il mondo. Ama da sempre raccontare. Si è classificato finalista in più d’un concorso letterario nazionale.